Stop ai pomodori senza gusto. Scoperti i geni che restituiranno sapore al frutto.

Il genoma di questa solanacea non ha più segreti dal 2012 ed è osservandone le circonvoluzioni che s’è arrivati alla soluzione
Insegnanti e studenti. Anche una “manata” è abuso dei mezzi di correzione

Confermata dalla Cassazione la condanna di un professore che eccede nei sistemi educativi che creano turbamenti psichici negli alunni
Uno studio inglese: I denti possono auto-ripararsi grazie a una molecola

Le cellule staminali che formano il tessuto compreso tra lo smalto e la polpa, ossia la dentina, possono essere stimolate
Al via terapia online per l'insonnia cronica

L’insonnia e le malattie del sonno costituiscono una piaga sociale. Hanno un effetto sul lavoro, sulle relazioni e sugli incidenti stradali.
I sorrisi tengono lontane le malattie

Secondo una ricerca chi pensa positivo si allunga la vita, abbassando le probabilità di morire per malattia
Attenti: i giocattoli smart toy vi spiano.

My Friend Cayla e I-Que Intelligent finiti sotto accusa. Diverse associazioni internazionali di consumatori lanciano l'allerta
Le piante possono andare in ''letargo''

A scoprirlo un gruppo di ricercatori dell'Università di Pisa
Class action contro Canone Rai in bolletta.

Lo Sportello dei diritti sta raccogliendo le adesioni e predisponendo un ricorso collettivo che si oppone al pastrocchio tra tariffa della luce e imposta della Rai
Le sigarette elettroniche 'potrebbero essere ''nocive per denti e gengive''

Per gli studiosi questa alternativa al fumo non è poi così innocua come tanti pensano
Le bottiglie in plastica possono causare il cancro?

A sostenerlo uno studio shock. Le bevande conservate nelle bottiglie in PET oltre a quelle chimiche contengono anche sostanze che agiscono sugli ormoni
Studio: ecco la quantità massima di caffè da consumare al giorno. Parola di scienziato

Il famoso marchio pubblicizzato da George Clooney conterrebbe tra 50 e 90 mg di caffeina per dose di caffè
il Fisco francese invia cartella di pagamento presso la... ''Tomba 24''

E' successo nella piccola cittadina di Sarzeau, vicino a Vannes, in Bretagna. Secondo l'assessore al bilancio locale, Christophe Libre, non si tratta del primo caso.

LO SPORTELLO DEI DIRITTI
La tutela dei diritti a 360° di tutti, cittadini italiani e non, è alla base dell'Idea che ha creato lo "Sportello dei Diritti" (www.sportellodeidiritti.org), associazione nazionale senza fini di lucro.

Il percorso parte dal 2005 quando Giovanni D'Agata, Rosalba Bove e l'allora assessore alla Tutela dei Diritti e cittadinanza attiva Carlo Madaro, già pretore noto per la battaglia per la libertà di cura ai tempi della "terapia Di Bella” decisero di lanciare un progetto innovativo per qualsiasi ente territoriale, dotando la Provincia di Lecce di due uffici lo "Sportello dei Diritti” ed il "Servizi Immigrazione Salento” che si occupassero per l'appunto di ascoltare cittadini e stranieri alla ricerca di soluzioni per i loro problemi ed il tutto a titolo assolutamente gratuito.

Bastava, in effetti passare a Lecce in viale Marche, presso una graziosa per notare sin da subito il brulicare della più variegata umanità che in numero crescente entrava, sostava ed usciva, alla ricerca delle soluzioni ai più disparati problemi (spesso gravissimi!) che la pubblica amministrazione normalmente non riusciva o non poteva dare. L'idea era rappresentata da un tentativo (ben riuscito) di fornire delle risposte concrete e possibilmente rapide ai problemi che lo stesso apparato burocratico dello Stato, ci poneva e ci pone quotidianamente innanzi, evitando comunque un'inutile duplicazione di servizi, o un'antistorica burocratizzazione in periodo di deregulation.

L'ampio significato della parola "diritti" ha permesso così di intervenire anche relativamente a tutte quelle situazioni nelle quali il cittadino è utente - consumatore - lavoratore rispetto a soggetti di diritto privato, delle multinazionali e delle grandi e medie imprese: gli uffici in questo modo rappresentavano dei contenitori aperti alla tutela di tutte le lesioni della sfera personale dei cittadini e dei piccoli imprenditori. Fin dalla creazione non era stata sottovalutata l'importanza della diffusione delle iniziative; così, tutti i progetti, i casi più eclatanti, le numerose denunce di disservizi, i problemi di malasanità, un aggiornamento costante della cittadinanza su questioni giurisprudenziali, hanno trovato spazio sui media e su numerosi siti o blog di internet, attraverso un'attività di comunicazione degna dei più organizzati uffici stampa.