.

27/07/2016 - 14:25:50

             10721

StartNews.it

 

PIAZZA ARMERINA - QUESTA MATTINA MORTO FILIPPO ACQUACHIARA

Dedito solo ai suoi studi, sempre rimasto, fino alla fine, un punto di riferimento per tanti giovani e meno giovani.


Piazza Armerina - Questa mattina  morto Filippo Acquachiara Stamattina è morto Filippo Acquachiara. Aveva 62 anni e da oltre quaranta anni era un punto di riferimento della sinistra e della cultura a Piazza Armerina.
La sua biografia è segnata da due fasi: la prima dedicata soprattutto alla politica militante e all’attivismo culturale. Tra i fondatori del Gruppo Insieme alla fine degli anni sessanta fu uno dei protagonisti di una stagione di grande fermento che vide giovani comunisti, socialisti e giovani cattolici, insieme a giovani sacerdoti, costruire, attraverso iniziative culturali di alto livello, un dialogo fino ad allora impossibile tra culture diverse.

Segretario della FGCI, fu eletto diciottenne in Consiglio comunale nelle file del PCI e vi rimase per più legislature conducendo sempre battaglie per i diritti dei lavoratori, per la legalità e per una crescita civile e sociale della comunità piazzese. Ultimo segretario del PCI, dopo la svolta della Bolognina e il congresso di fondazione del PDS, lasciò definitivamente l’attività politica.
Comincia così, all’inizio degli anni Novanta, la seconda fase della sua vita pubblica nella quale la passione per la cultura, che era stata messa in secondo piano da quella politica, diventa prioritaria. 
Già militante ambientalista impegnato in Italia Nostra fin dal 1976, nel 1989 è tra i fondatori dell’associazione Osservatorio sulla Città che pubblica fino al 1993 un mensile nel quale Filippo Acquachiara interviene costantemente con articoli di contenuto politico e culturale. I primi, sempre basati su un estremo rigore morale e sulla lotta alle distorsioni della politica piegata all’interesse dei singoli, piuttosto che a quella collettiva. I secondi sempre attenti a valorizzare il patrimonio storico, culturale e di Piazza. 
Con lo stesso spirito, tra il 2001 e il 2008, come fondatore dell’omonima associazione, collabora al sito www.piazza-grande.it , forse il primo sito di informazione e dibattito locale autogestito a Piazza dove pubblica interventi di commento ai grandi temi della politica nazionale e a quelli di politica locale.

Ma è all’Università popolare del Tempo Libero che Filippo Acquachiara dedica l’ultimo ventennio. Ancora una volta tra i fondatori di un’associazione che dal 1995 ha prodotto centinaia di iniziative, tra corsi, conferenze, pubblicazioni, ne è sempre uno dei principali animatori e, dal 1998 al 2006, ne è stato presidente. Per l’Università popolare ha pubblicato diversi testi di contenuto storico, civile e anche piccoli divertissement molto colti.
Dal 1993 al 2013 è sempre stato nominato da tutti i sindaci di qualunque colore politico come componente della Commissione comunale per la biblioteca, di cui è stato spesso vicepresidente. In questo ruolo ha collaborato in maniera decisiva per l’allestimento della Mostra permanente del libro antico.
Nonostante, al di là della partecipazione alle attività delle sue associazioni, facesse una vita molto ritirata, dedito solo ai suoi studi, è sempre rimasto, fino alla fine, un punto di riferimento per tanti giovani e meno giovani.

La redazione di Starnews lo ricorda con questo video registrato il 21 febbraio del 2011



 

   Iscriviti alla nostra Mailing List

>

StartNews.it
Blog
sede:  Piazza Armerina
email: info@startnews.it