.

28/08/2015 - 09:58:41

             1347

StartNews.it

 

L'ASSESSORE GIANCARLO GIORDANI SULLA VICENDA DELLA MANCATA DIMINUZIONE DELLE BOLLETTE RIFIUTI

''La proposta dell’Amministrazione era di anticipare subito circa il 15% di risparmio sull’acconto del 2015 e poi a consuntivo si sarebbe applicata la tariffa definitiva''


L'assessore Giancarlo Giordani sulla vicenda della mancata diminuzione delle bollette rifiuti

Rispondo da Assessore ai Tributi (e con piacere) al consigliere Velardita che in data 25 agosto u.s. ha cercato di sminuire la portata della bocciatura del Pef presentato nella seduta del 29/07/2015 al Consiglio Comunale.
 Mi permetto di consigliare al giovane presidente di commissione che, talvolta, è meglio ammettere uno sbaglio, piuttosto che cercare di difendere l’indifendibile, ma, ai giovani bisogna concedere il beneficio della buona fede, in quanto ritengo, sia stato male consigliato da qualcuno più esperto che ora tace.
 La proposta dell’Amministrazione era di anticipare subito circa il 15% di risparmio sull’acconto del 2015 e poi a consuntivo si sarebbe applicata la tariffa definitiva secondo la tabella sottostante:

 

 Per esempio, su una bolletta annua di 200,00 euro il risparmio previsto dall’Amministrazione era di circa 30,00 euro subito e, a conguaglio, avremmo potuto quantificare il resto.
Stante la tariffa 2014,  invece, abbiamo dovuto calcolare su di essa l’acconto del 75% (150,00 sui previsti 200,00) e poi a conguaglio previsto per marzo 2016 il saldo con la nuova tariffa 2015 definitiva non appena sarebbe stata in ns. possesso.
Diverso il discorso sulle famiglie bisognose,  il quale necessita di una trattazione separata e approfondita, che potrà essere affrontato anche successivamente con proposte ed emendamenti.
BISOGNA RICORDARE ALL’UTENZA E ANCHE AL GIOVANE CONSIGLIERE, CHE L’ALTRA DELIBERA BOCCIATA DAL CONSIGLIO COMUNALE NELLA STESSA SEDUTA -  ANZI DA QUELLA PARTE DEL CONSIGLIO CHE DICE DI AVERE A CUORE SOLO L’INTERESSE DELLA CITTADINANZA - AVEVA PER OGGETTO:
“DETERMINAZIONE DELLE ALIQUOTE E DETRAZIONI IMU PER L’ANNO 2015 RIFERITE ALLA  DIVERSA APPLICAZIONE DELL’IMU PER I FABBRICATI POSSEDUTI DAGLI IMPRENDITORI”.
SCOPO DELLA DELIBERA ERA DI RISERVARE UN’ AGEVOLAZIONE A TALI IMMOBILI A COSTO ZERO PER IL BILANCIO COMUNALE, CIOE’ IMU ALL’ 8,6 PER MILLE, ANZICHE’ AL 10,60 PER MILLE E TASI INTERAMENTE DEDUCIBILE AL 2 PER MILLE SOLO A CARICO DEI POSSESSORI E DETENTORI DI FABBRICATI DESTINATI AD ATTIVITA’ PRODUTTIVE (CATEGORIE A10/B/C/D ED E) CON NOTEVOLE VANTAGGIO ALL’UTENZA.
Ogni altro commento mi sembra superfluo, resto sempre a disposizione, assieme agli uffici comunali,  degli utenti che volessero chiarimenti e/o delucidazioni.

L'assessore Giancarlo Giordani



 

   Iscriviti alla nostra Mailing List

>

StartNews.it
Blog
sede:  Piazza Armerina
email: info@startnews.it