.

23/09/2015 - 13:45:53

             1490

StartNews.it

 

IL GOVERNO NAZIONALE IMPUGNA LA NORMATIVA SICILIANA SULL'ISTITUZIONE DEI CONSORZI

Inviata un nota alla Regione Siciliana : “incomprensibile perché si sia deciso di derogare alla Delrio”. Verrà confermato il consiglio comunale di giorno 28 settembre?


Il Governo nazionale impugna la normativa siciliana sull'istituzione dei consorzi

La legge  regionale n. 15 approvata ad agosto dall'Assemblea Rregionale Siciliana è probabile che dovrà nuovamente tornare in aula. Sembra questo il destino della normativa che ha istituito  i consorzi tra i comuni  e le città metropolitane.

Ad affermarlo in un articolo è il quotidiano La Gazzetta del Sud che nel riportare la notizia conferma l'esistenza di una nota inviata dal Governo italiano alla Regione Siciliana nella quale si chiede di rivedere alcuni articoli della legge che sarebbero   in profondo contrasto con la normativa nazionale.

Agli occhi del governo pare incomprensibile la decisione della Regione di derogare ad alcuni capisaldi della nuova normativa come ad esempio la norma siciliana che prevede l'elezione del sindaco della città metropolitana a suffragio universale. In pratica la normativa siciliana avrebbe semplicemente rafforzato le funzioni prima detenute dalle province e creato un ente territoriale non compatibile con la legge Delrio.

Intanto a Piazza Armerina si attende il consiglio di giorno 28 settembre per decidere o meno l'adesione alla città metropolitana di Catania ma alla luce della nuova situazione che si sta creando c’è da chiedersi se il Consiglio comunale potrà operare con serenità e con competenza visto che la legge potrebbe subire importanti modifiche.



 

   Iscriviti alla nostra Mailing List

>

StartNews.it
Blog
sede:  Piazza Armerina
email: info@startnews.it