.

30/12/2016 - 18:27:16

             728

StartNews.it

 

PRECARI, VENTURINO: “CON LA LEGGE APPROVATA VA IN SCENA IL NUOVO INGANNO DELLA POLITICA SICILIANA

Con l’approvazione del comma 3 si ribalta tutto l’impianto normativo, in barba alle disposizioni statali vigenti


Precari, Venturino: “con la legge approvata va in scena il nuovo inganno della politica siciliana “Con l’approvazione dell’articolo 3 comma 3 del disegno di legge che riguarda la stabilizzazione del personale precario è andato in scena il nuovo inganno della politica siciliana nei confronti delle migliaia di precari della pubblica amministrazione dell’Isola. Su questo tema, rischiamo seriamente l’impugnativa da parte dello Stato che equivarrà a una sonora bocciatura a questa classe politica priva di alcun buon senso, ma alla continua ricerca del facile consenso”. E’ la denuncia del vice presidente vicario dell’Ars Antonio Venturino, che nel corso dell’Aula di ieri pomeriggio, in cui è stato approvato il testo sui precari, aveva presentato un emendamento, poi respinto con voto segreto dall’Aula, con cui si fissavano dei precisi paletti, come dispone la normativa nazionale, proprio per non creare nuovi precari.
 
“Se i primi due commi dell’articolo 3 sembrano individuare le basi di un percorso virtuoso di stabilizzazione possibile, così come avevo già proposto con due disegni di legge che giacciono ancora in commissione Lavoro – sottolinea Venturino -, con l’approvazione del comma 3 si ribalta tutto l’impianto normativo, in barba alle disposizioni statali vigenti che limitano fortemente il ricorso a nuovi contratti flessibili nella pubblica amministrazione al limite di spesa fissato dallo Stato, e di conseguenza Regioni, Province Autonome, enti locali ed enti del Servizio Sanitario nazionale e la pubbliche amministrazioni in genere, non possono che adeguarsi”.
 
“La norma approvata al comma 3 dell’articolo 3 – spiega Venturino - da un lato vieta alle Amministrazioni di instaurare rapporti di lavoro flessibile e/o precario fino al termine del processo di stabilizzazione del precariato storico siciliano e, invece, dall’altro non fa altro che implementare il precariato nelle Amministrazioni, con rapporti di lavoro a tempo determinato a supporto degli organi di indirizzo politico, a quelli connessi alla gestione dei fondi comunitari, per le aziende sanitarie e per gli enti locali siciliani. Esiste una norma nazionale, alla quale sono sottoposte tutte le pubbliche amministrazioni, che limita il lavoro flessibile, affinché non diventi lavoro precario, fonte di abuso per lo Stato italiano, secondo la disciplina comunitaria vigente in materia di lavoro a termine negli Stati membri dell’Unione europea”.
 
“Con questa esperienza all’Ars ho imparato – aggiunge Venturino – la pericolosità delle parole “fatte salve” con le quali è possibile stravolgere in una legge quanto sostenuto poche righe prima. Infatti, con il testo approvato, un qualsiasi sindaco potrà decidere di assumere chiunque con contratti flessibili. La verità – prosegue Venturino – è che questa politica non riesce a trovare soluzioni chiare e definitive per mettere fine all’angoscia di lavoratori che da quasi trent’anni sono utilizzati come massa di manovra elettorale. Anzi, si riapre a pochi mesi da elezioni amministrative, nazionali e regionali un sistema di voto di scambio con un modus operandiche non lascia intravedere reali spiragli di cambiamento per la Sicilia”, conclude Venturino. 



 

   Iscriviti alla nostra Mailing List

>

StartNews.it
Blog
sede:  Piazza Armerina
email: info@startnews.it
 
Gente Di Moda - Piazza Armerina - piazza Caduti sul Lavoro - Sconto 30% ------- INTERSPORT - Piazza Armerina/Enna Micropile Amarillo a Euro 12,90 ------- VITALBRICO - Piazza Armerina - Via Alessandro Manzoni - Reparto Natale 2016 - Appuntamento 11/12 dicembre con animazioni e magie