.

06/12/2017 - 08:54:32

StartNews.it

 

CALTAGIRONE - TASSA SUI RIFIUTI: TARIFFE PIÙ BASSE DELL'8,51 PER CENTO

Entro sabato 16 dicembre il pagamento del saldo L’Amministrazione: “Imboccata la strada giusta. Ma serve il concorso di tutti per risalire, insieme, la china”


Caltagirone - Tassa sui rifiuti: tariffe più basse dell'8,51 per cento I 16.840 contribuenti di Caltagirone riceveranno nei prossimi giorni gli avvisi di pagamento del saldo Tari (Tariffa rifiuti) 2017, la tassa relativa al servizio di smaltimento dei rifiuti. Il pagamento, a conguaglio di quanto dovuto per il 2017, va effettuato con il modello F24, già compilato e allegato all’avviso stesso, entro sabato 16 dicembre 2017. Quanto dovuto a saldo della Tari è calcolato con le tariffe 2017, approvate con la delibera del Consiglio comunale n. 70 dello scorso 15 novembre, dal quale sono stati scomputati gli importi dovuti in acconto e scaduti il 31 luglio 2017 e il 16 settembre 2017. Le tariffe Tari per il 2017 hanno registrato una diminuzione dell’8,51% rispetto al 2016. Ciò è stato possibile grazie alla scelta dell’Amministrazione comunale di avviare, dal 1 giugno 2017, il nuovo servizio di igiene urbana mediante la raccolta differenziata “porta a porta”. L’obiettivo di questa nuova modalità di gestione è quello di incrementare la raccolta differenziata per contenere i costi di smaltimento dei rifiuti e ridurre le tariffe.


“Il Comune – si sottolinea dall’ufficio Tributi - è impegnato a contenere le tariffe Tari anche attraverso le attività di censimento e di verifiche sulle utenze iscritte all’anagrafe Tari, che potranno permettere l’ampliamento dei contribuenti e il recupero di quanto dovuto da parte di coloro che non risultano iscritti e che dovranno mettersi in regola. Se aumenterà la percentuale della raccolta differenziata e se i contribuenti saranno tutti censiti, potrà essere garantita una significativa riduzione della Tari”. Se l’avviso di pagamento non è recapitato in tempo utile per il pagamento della rata a saldo (16 dicembre 2017), è possibile chiedere il duplicato all’ufficio Front office, in via Luigi Sturzo 14, nei seguenti giorni di apertura al pubblico: da lunedì a giovedì dalle 9 alle 13; martedì anche dalle 15 alle 17,30. Il tributo è dovuto da tutti coloro che possiedono, occupano e detengono locali e aree suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati, Vi è l’obbligo della presentazione della dichiarazione entro 90 giorni da quando sono iniziato il possesso, l’occupazione, la detenzione, la variazione, la cessazione dei locali, il diritto alla riduzione/esenzione, secondo quanto previsto dal regolamento. Infine, per fare chiarezza, a seguito delle recenti notizie relative a presunti errori di calcolo della Tari, che si sarebbero verificati in numerosi Comuni, l’ufficio informa inoltre che a Caltagirone “il calcolo della Tari è stato sempre determinato correttamente e con le modalità previste dalle norme in vigore, in quanto non è stata applicata alcuna duplicazione della parte variabile della tariffa. Infatti, dal 2014 in poi, nel nostro Comune è stata adottata la tariffa unitaria al mq, tenuto conto del costo del servizio e dei coefficienti di produttività quantitativa e qualitativa di rifiuti, senza alcuna duplicazione”. Si raccomanda la puntualità del pagamento e si invitano i cittadini che ancora non sono in regola con i pagamenti, a regolarizzare le proprie posizioni.


Il regolamento Tari e la modulistica sono disponibili sul sito web del Comune www.comune.caltagirone.ct.it. “L’efficienza nella gestione dei rifiuti – afferma l’assessore alle Finanze, Massimo Giaconia - comporta un vantaggio per la collettività con la riduzione dei tributi. Se tutti i contribuenti li pagassero alla scadenze stabilite, tutta la città ne trarrebbe beneficio. Ormai da mesi, grazie a una gestione virtuosa, il Comune di Caltagirone è in una situazione di equilibrio finanziario che gli ha consentito di normalizzare gran parte dei pagamenti mensili. Tuttavia, per far fronte alle importanti scadenze di fine anno, solo con la responsabile collaborazione di tutti i contribuenti si potranno rispettare i rilevanti versamenti programmati. Mi auguro – prosegue Giaconia - che i cittadini comprendano che solo seguendo questo percorso il Comune potrà confermare una gestione finanziaria in equilibrio, presupposto necessario per ipotizzare una crescita per il futuro”. “L’impegno profuso in questi mesi per riportare i conti del Comune a un equilibrio almeno decente – sottolinea il sindaco Gino Ioppolo – comincia a dare i primi risultati a favore dei cittadini che si vedono recapitare bollette più leggere. Se a ciò si aggiunge che l’Amministrazione non ha indebitato il Comune di un solo centesimo – conclude il primo cittadino -, ne consegue che l’attività dell’ente, piano piano, si avvia verso l’auspicata normalizzazione”.



 

   Iscriviti alla nostra Mailing List

>

StartNews.it
Blog
sede:  Piazza Armerina
email: info@startnews.it