.

07/01/2018 - 20:00:05

             1856

StartNews.it

 

L'ON. LUISA LANTIERI:''SGARBI HA IL MERITO DI FAR PARLARE L'ITALIA DELLA DEA DI MORGANTINA''

“E’ necessario ed urgente avviare una serie discussione sul futuro turistico del centro della Sicilia e sullo sfruttamento produttivo dei beni culturali''


L'On. Luisa Lantieri:''Sgarbi ha il merito di far parlare l'Italia della Dea di Morgantina'' Sulle dichiarazioni dell’assessore regionale Vittorio Sgarbi e sulla sua proposta del trasferimento della Dea di Morgantina dal museo di Aidone al Quirinale interviene anche l’On. Luisa Lantieri: “Ritengo che le dichiarazioni di Vittorio Sgarbi abbiano sortito l’effetto di riportare all’attenzione dell’opinione pubblica nazionale e internazionale un tesoro inestimabile come la Dea. Nel contempo hanno riacceso i riflettori su un problema di fondamentale importanza per l’intera economica della zona centrale della Sicilia, ovvero la valorizzazione dell’enorme patrimonio culturale di cui dispone”.
“Voglio innanzitutto ringraziare Sgarbi che, al di là delle sue intenzioni, è riuscito in una importante azione di marketing turistico per una zona della Sicilia che l’assessore conosce benissimo anche per il ruolo svolto per anni di Alto commissario alla Villa Romana del Casale. Ritengo comunque improponibile lo spostamento del monumento vista anche la fragilità dell’opera accentuata dalle vicende che ne hanno accompagnato sia la sottrazione al patrimonio italiano sia il suo rientro dall’America. 


“La Dea di Morgantina è ritornata ad Aidone dopo una lunga e travagliata storia che si è conclusa con una riconsegna ufficiale sotto il governo Lombardo. E’ proprio di quel periodo la redazione di un piano strategico che avrebbe dovuto rilanciare e sostenere l’afflusso turistico e per il quale sono stati stanziati diversi milioni di euro che oggi, visti i problemi sia logistici che di comunicazione segnalati da più parti, mi chiedo come siano stati spesi e se, in relazione alla loro destinazione, vi siano stati degli sprechi”.


“E’ necessario ed urgente avviare una serie discussione sul futuro turistico del centro della Sicilia e sullo sfruttamento produttivo dei beni culturali sapendo che Vittorio Sgarbi, con cui ho avuto modo di confrontarmi nei giorni scorsi, conosce e apprezza quest’area geografica e i suoi tesori. Sono sicura che le idee sulla valorizzazione del patrimonio artistico dell’assessore non possono non coincidere con l’interesse generale delle comunità che attendono da tempo un vero e proprio rilancio del settore turistico”.


“Le opere d’arte, di cui è ricco il nostro territorio, vanno valorizzate in qualunque occasione e con qualunque mezzo. Il rientro della Testa di Ade ad Aidone nel dicembre del 2016, che permise alla cittadina ennese di essere al centro dell’attenzione nazionale ed internazionale per alcuni giorni, fu un’iniziativa da me voluta proprio perché sentivo forte la necessità di dare risposte al territorio e alle sue componenti che chiedevano da tempo una maggiore attenzione alle problematiche inerenti i beni culturali e il loro sfruttamento. E’ altrettanto vero che oggi, se si vuole raggiungere importanti obiettivi, occorre un’azione continua e non isolati interventi. Solo così sarà possibile trasformare le potenzialità in risultati”

On. Luisa Lantieri



 

   Iscriviti alla nostra Mailing List

>

StartNews.it
Blog
sede:  Piazza Armerina
email: info@startnews.it