.

13/02/2018 - 09:51:01

             1228

StartNews.it

 

VERSO LE ELEZIONI COMUNALI: LA STRATEGIA DI MIRODDI E CURCURACI.

L’obiettivo del sindaco è quello di rivendicare l'eventuale risultato positivo di Fabio Venezia e chiedere così di essere ricandidato


Verso le elezioni comunali: la strategia di Miroddi e Curcuraci. Solo dopo il 4 marzo, la data fissata per le elezioni politiche, si potrà iniziare a parlare di quelle amministrative. Si sa, la politica è fatta di piccoli equilibri che di volta in volta vanno cercati e la prossima  consultazione elettorale nazionale rappresenta un elemento perturbatore. Meglio dunque aspettare. 

L’unico candidato certo alle comunali rimane Fabrizio Tudisco che è già in piena campagna elettorale. Svanisce la certezza di ricandidatura dell’attuale sindaco Filippo Miroddi che sta cercando di accodarsi, tra tanti mugugni e mal di pancia, al gruppo che sostiene Fabio Venezia. L’obiettivo è quello di  rivendicarne l’eventuale risultato positivo e chiedere così al partito di essere ricandidato sotto le insegne (scolorite) del Partito Democratico. 

Dentro il PD oltre Miroddi arriva anche Sinuhe Curcuraci la cui tessera era stata in un primo momento rifiutata, manca solo Mattia per riunire sotto un unico simbolo l’allegra brigata che ha governato Piazza Armerina. Il loro potenziale contributo alla campagna elettorale di Venezia si aggira intorno ai 200/300 voti, questo è il “pacchetto” di cui dispongono, tenuto conto delle ultime elezioni regionali in cui hanno appoggiato con poco successo Mario Alloro e le primarie del PD dove hanno rischiato di far perdere la corrente di Renzi. 

Miroddi sembrerebbe avere comunque poche speranze di arrivare ad una candidatura. Ma mai dire mai, soprattutto in politica. C’è una strana aria all’interno del PD armerino e soprattutto aleggia un odore di inciucio che non convince soprattutto chi in questi anni ha combattuto questa amministrazione. Comunque aspettiamo il 5 marzo, il giorno dopo le elezioni politiche, per capire in quale direzione vorranno andare alcuni  iscritti al partito di Renzi.  Noi siamo qui attenti e vigili per voi, pronti a denunciare qualunque atto scorretto nei confronti della città e dei piazzesi e soprattutto il tentativo di rimettere in corsa l’attuale amministrazione che ha già ampiamente dimostrato di non essere in grado di gestire Piazza Armerina. 

Nicola Lo Iacono



 

   Iscriviti alla nostra Mailing List

>

StartNews.it
Blog
sede:  Piazza Armerina
email: info@startnews.it