.

14/02/2018 - 14:25:08

             722

StartNews.it

 

VALGUARNERA – INTERLICCHIA CHIEDE MAGGIORE TRASPARENZA PER LA NOMINA DEGLI SCRUTATORI

“Proporremo di introdurre parametri soggettivi e reddituali per facilitare la scelta degli scrutatori”


Valguarnera – Interlicchia chiede maggiore trasparenza per la nomina degli scrutatori Con manifesto pubblicato all'Albo Pretorio e nella Sezione Bandi e Avvisi si è reso noto che venerdì 9 febbraio 2018, alle ore 11.30, è stata convocata la Commissione Elettorale Comunale per procedere alla nomina degli scrutatori da assegnare ai Seggi Elettorali in occasione delle Consultazioni del 4 marzo prossimo per l'elezione della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. La legge prevede che, in assenza di unanimità sulla procedura da seguire, vada data preferenza alla nomina diretta. Dunque si ricava come il sorteggio rientri tra le procedure previste con l’unanimità dei membri della commissione. Non conosco i titolari e i supplenti per il comune di Valguarnera ma vorrei sottoporre una prima domanda: Potreste rendere noti i criteri utilizzati alla cittadinanza, specificando quanti e quali membri si siano opposti al sorteggio? La trasparenza non è uno slogan da utilizzare quando fa comodo ma un principio da applicare continuamente, nel rispetto dei cittadini. L’obiettivo, con la nomina diretta di parenti e amici, sarà quello di creare consenso per la prima tornata elettorale utile? Non lo so, me lo chiedo da diversi anni e non ho trovato ancora riscontro.

Ho fatto però parte della commissione elettorale dal 2010 al 2015, e non ho mai proceduto alla nomina diretta. In occasione del Referendum del 12 e 13 giugno 2011, addirittura, formalizzai la volontà di adottare, per la scelta degli scrutatori, il metodo del sorteggio a dimostrazione di trasparenza e coerenza con quanto affermato in campagna elettorale e in consiglio comunale. Dobbiamo impegnarci tutti a fare in modo che alla cultura della discrezionalità si sostituisca quella della trasparenza, abbiamo il preciso dovere di garantire una corretta informazione delle procedure e dei diritti ai nostri cittadini, consideratelo come atto di giustizia nei confronti di coloro che sono iscritti nell’apposito albo comunale. Non basta pubblicare l’avviso se metà del paese non utilizza il web per avere contezza delle procedure, dei termini per presentare le domande e dei requisiti richiesti. Quando vi sarà volontà di dialogare, proporremo di introdurre parametri soggettivi e reddituali per facilitare la scelta degli scrutatori oltre ad una turnazione per evitare di trovare sempre le stesse persone. Vorrei precisare come nel conto dei soggetti interessati non rientrino i presidenti di seggio, nominati dalla corte d’appello di Caltanissetta (e in casi di urgenza dal sindaco), e i segretari (persone di fiducia nominate dai presidenti). Tanto si doveva per chiarezza nei confronti degli elettori. Giuseppe Interlicchia



 

   Iscriviti alla nostra Mailing List

>

StartNews.it
Blog
sede:  Piazza Armerina
email: info@startnews.it