.

18/02/2018 - 10:23:01

             1372

StartNews.it

 

FILIPPO MIRODDI E L'INUTILE CAMPAGNA ELETTORALE

Signor sindaco pensi piuttosto a lasciare in ordine la Sala delle Luci. Il raffronto con Nigrelli è obiettivamente improponibile ed è facile capire perché.


Filippo Miroddi e l'inutile campagna elettorale LE FAVOLETTE DEL SINDACO

Il sindaco Filippo Miroddi e il fido assessore Gagliano, visto che fra poco non occuperanno più posti di rilievo nell’amministrazione comunale, hanno deciso di allietare questi ultimi giorni da amministratori raccontando  attraverso i giornali fantasiose storielle sul loro operato e sugli obiettivi raggiunti. Miroddi la campagna elettorale la fa sul quotidiano La Sicilia che sta pubblicando tutta una serie di articoli che sono dei veri e propi spot da Carosello. Peccato che sarà difficile he possano essere usati visto che nessuno vuole candidare Miroddi. Così almeno fanno sapere dal PD. 

In questi giorni il sindaco uscente ha portato il sorriso (amaro) sulla bocca di molti quando addirittura si è lanciato in una reprimenda contro il suo ex braccio destro Giuseppe Mattia accusandolo di non aver saputo gestire il rilancio dell’ex area Siace. Forse il sindaco avrebbe fatto bene ad ascoltarci quando già il 9 novembre del 2013 da queste pagine mettevamo in luce sulla grande opportunità offerta da quell’area. Miroddi e Mattia hanno ignorato la zona e anche il fatto che era possibile accedere a dei finanziamenti europei per riqualificarla. Che oggi il sindaco venga a raccontare la barzelletta dell’assessore disinteressato e più che altro un patetico tentativo di campagna elettorale.

"ABBIAMO FATTO" 

Ma l’ultima articolo in cui i due personaggi appaiono su un quotidiano è veramente un capolavoro che potrebbe rappresentare una buona traccia per una commedia tutta da ridere. Miroddi spara le sue cartucce a salve contro Tudisco, reo di aver detto che la città è abbandonata. Parla di promozione turistica, di pulizia della città,  di Palio dei Normanni, ecc.
Signor sindaco uscente ma non si rende conto che sono tutti settori in cui lei non ha compiuto una sola azione valida per Piazza Armerina?  E’ lei il responsabile di tutto ciò di negativo vede in questa città perché è lei che ha tentato di amministrarla per cinque anni. Quello che lei recrimina come risultati è il nulla rispetto a quello che c’era da fare. 

MIRODDI CI SFIDA
Nell’articolo Miroddi sfida chiunque a dimostrare che chi l’aveva preceduto aveva fatto di più di quanto ha fatto lui.  Non c’è nulla di più facile. Basta pensare solo ai finanziamenti ottenuti per la città dal sindaco Nigrelli, ai progetti presentati a finanziamento dal 2008 al 2013, a tutta una serie di iniziative che hanno consentito di portare a Piazza Armerina un enorme numero di turisti. Per fare prima pubblico per il nostro sindaco l’opuscolo che riassume quanto fatto dalla precedente amministrazione, così potrà leggerlo e rendersi conto di quanto poco e male ha fatto in questi anni rispetto al suo predecessore. 

CLICCA QUI PER LEGGERE L'OPUSCOLO 


MIRODDI, PRIMA DI USCIRE, LASCIA LA SALA IN ORDINE.

Signor sindaco difficilmente si presenterà alle prossima competizione eletorale, ci risparmi almeno queste storielle sulla sua amministrazione. Nel frattempo le consiglio di prendere una borsa, raccogliere i suoi effetti personali dalle scrivanie della Sala delle Luci, lanciare un ultimo sguardo alla poltrona e chiudersi la porta alle sue spalle. Lasci tutto in ordine signor sindaco! L’ultima volta che sono stato nella Sala delle Luci ho trovato delle poltroncine malconce: le faccia riparare prima di andar via. Non dimentichi neanche di far lucidare il parquet, di far rimuovere la polvere e di lasciare aperti quei balconi che sono stati chiusi per troppo tempo. Le chiavi le lasci pure negli uffici della segreteria generale. Grazie. 



 

   Iscriviti alla nostra Mailing List

>

StartNews.it
Blog
sede:  Piazza Armerina
email: info@startnews.it