| Home |

Primo Piano

Regionali

Provinciali

 Piazza

 Barrafranca

Aidone

Editoriali

Avvenimenti

Annunci

Rassegna

Mappe

Oroscopo

Meteo

Foto

 

26/03/2015 - Enna - Confartigianato: Servizio gratuito di Fatturazione elettronica

26/03/2015 - Nicosia - Incontro a Roma dell' On. Maria Greco per mantenere attivo lo sportello INAIL

26/03/2015 - Regalbuto - Il sindaco Bivona dopo le forti piogge chiede lo stato di calamità

26/03/2015 - Regalbuto - Don Milani: Finanziamento Recuperato.

26/03/2015 - Disastro aereo GermanWings, “pilota chiuso fuori dalla cabina tentò di sfondare la porta”

26/03/2015 - Dalla miniera di Pasquasia al MUOS di Niscemi passando per i boschi di Piazza Armerina

26/03/2015 - Basilio Fioriglio scrive a Vittorio Sgarbi

26/03/2015 - Dal 1 aprile le agenzie territoriali Inail di Nicosia e Piazza Armerina verranno chiuse

26/03/2015 - Enna: I poliziotti per protesta si sostituiscono ai lavavetri

26/03/2015 - Confartigianato - L'impatto dello “split payment “ e del “ reverse charge” per imprese edili

25/03/2015 - Piazza Armerina - La Guardia di Finanza sequestra beni per 750 mila euro

25/03/2015 - Copia e incolla del sindaco: Miroddi cancella la replica

25/03/2015 - I pericoli dell'acqua potabile: fluoruro legato a problemi di tiroide

25/03/2015 - Una pillola per diventare più generosi

25/03/2015 - Decreto banche è legge, il governo incassa una nuova fiducia

25/03/2015 - Al Liceo classico di Piazza Armerina l'autrice Tea Ranno presenta il suo romanzo Viola Foscari

25/03/2015 - Agira - Domenica delle Palme XIV rappresentazione della “Passio”

25/03/2015 - Enna - Inaugurata la Commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale

24/03/2015 - Intervista al Sottosegretario Davide Faraone

24/03/2015 - Francia, precipita aereo con 148 persone a bordo. Non ci sono sopravvissuti

Versione per la stampante.    

. 30/07/2013 - 8.44.38

StartNews.it

LA COLTIVAZIONE DELLA CANAPA COME RISPOSTA ALL'INQUINAMENTO E ALLA CRISI ECONOMICA?

In Sicilia c'è chi ci scommette.La canapa ha molte, moltissime qualità

 Si è svolta il 17 luglio scorso a Palermo una conferenza stampa sulla canapa industriale. Sicilcanapa, azienda specializzata nella produzione e nella distribuzione di prodotti a base di canapa, ha ottenuto l'appoggio dell'assessorato alle Politiche Agricole della Regione Sicilia nella realizzazione di un progetto che ha come scopo, per l'appunto, quello di implementare la coltivazione e la lavorazione della pianta e di tutti i suoi innumerevoli derivati. La canapa ha molte, moltissime qualità.

Le elenca Giuseppe Sutera Sardo, General Manager di Sicilcanapa e responsabile di Assocanapa Sicilia: prima di tutto, la coltivazione della canapa migliora la qualità dei terreni in cui viene coltivata e non ha bisogno di pesticidi o concimi. Inoltre, potendo contare su svariate migliaia di derivati (tra cui carta, tessuti, materiali per costruzioni e tanto altro) la canapa e la sua coltivazione possono creare un indotto lavorativo di notevole grandezza. In aggiunta, questa pianta possiede un enorme „valore nutrizionale". In particolare, l'olio che se ne ricava e i semi vengono molto utilizzati in alcune terapie contro problemi cardiovascolari e colesterolo.

Ovviamente qui non si parla della stessa canapa che viene usata per la produzione di sostanze stupefacenti. Si tratta invece di piante che fanno parte del Registro Europeo delle Sementi e che sono prive di Tetraidrocannabinolo, ovvero il principio attivo della cannabis. D'altra parte, in Italia non è legale coltivare canapa che contiene più dello 0,2 % di THC. Giancarlo Cancelleri, Capogruppo del Movimento 5 Stelle all'Assemblea Regionale Siciliana, in precedenza non molto informato circa le qualità di questa pianta, ha ammesso di essere rimasto sbalordito quando gli è stato spiegato che per ottenere la medesima quantità di cellulosa che si può ricavare da quattro ettari di foresta con qualche decennio di vita alle spalle è più che sufficiente un singolo ettaro di coltivazione di canapa cresciuto per un solo anno.

Ma per una persona come Cancelleri che scopre i benefici e le qualità della canapa, ne esistono ancora tantissime che ne sono all'oscuro. Per questo Sicilcanapa, in collaborazione con la Regione, sta preparando alcuni incontri con i cittadini (il primo già realizzato il 20 luglio a Ispica) e le aziende per spiegare a tutti quanto può far bene (alla salute, all'ambiente, ma anche e soprattutto all'economia isolana) la coltivazione di questa pianta, la cui offerta, a dispetto della domanda che va sempre aumentando, appare ad oggi alquanto bassa. Far conoscere i pregi di una pianta preziosa come la canapa significa da un lato, spronare le imprese ad estendere il proprio campo di interesse verso un settore che può solo espandersi e, dall'altro, motivare i cittadini ad acquisire una maggiore consapevolezza. Oggi nel nostro Paese esistono già negozi e shop online dove è possibile acquistare legalmente i semi di canapa, oltre agli altri derivati.

   

sulla nostra pagina Facebbok

    Scrivi alla redazione              

       info@startnews.it