.

15/03/2016 - 08:48:46

             1493

StartNews.it

 

ENNA - IL MOVIMENTO I CORAGGIOSI ORGANIZZA IL ''SICAMBIADAY''

Il Movimento pare stia avendo successo non soltanto ad Enna dove prevista nei prossimi giorni una visita di Ferrandelli, ma in tutta la Sicilia.


Enna - Il movimento I Coraggiosi organizza il ''Sicambiaday'' Hanno le idee molto chiare come il loro leader regionale Fabrizio Ferrandelli che si è dimesso anzitempo dall’Ars dimostrando di non essere, contrariamente agli altri suoi ex colleghi, attaccato alla poltrona, (e alla diaria) di una catastrofica Assemblea Regionale Siciliana. Si tratta de “I Coraggiosi”, rappresentati ad Enna, da Gaetano La Martina, già consigliere comunale per 12 anni di fila e per un periodo “Cincinnato” della politica. Oggi più che mai La Martina decide di ritornare in politica e lo fa con una scelta forte, e viene subito scelto, per la sua esperienza politica, da un gruppo di giovani tra i quali Emanuela Guarasci, già assessore di Paolo Garofalo, fra i primi eletti tra le file del Pd a Sala d’Euno.

Ed eccoli subito operativi nei giorni scorsi con l’attivazione di un gazebo di non poche pretese dove transitano, a manifestare la loro simpatia, importanti dirigenti e consiglieri comunale del Pd ennese come Gigi Savarese, anch’egli già assessore nella Giunta Garofalo, Claudia Cozzo, già assessore nella Giunta Agnello, Mario Tremoglie, Giuseppe Savoca e Paolo Fazzi, consiglieri comunale tra i più attivi nel Gruppo Pd e molti altri. L’iniziativa si chiama “Sicambiaday” e ad essa partecipano centinaia di cittadini che chiedono, s’informano, sono incuriositi e rimangono soddisfatti quando sentono che “I Coraggiosi” chiedono la riduzione tramite ddl dei parlamentari regionali a 50 unità (va ricordato che adesso sono 90, con la prossime elezioni saranno 70), come previsto per le regioni a statuto ordinario con un risparmio di 7 milioni di € l’anno e calcolo dell’indennità degli eletti in in relazione alla durata de lavori d'aula delle commissioni e alla qualità dell'attività svolta, approvazione del codice etico per gli eletti a cariche pubbliche, per gli amministratori e i dipendenti della Regione Siciliana.

E il Movimento pare stia avendo successo non soltanto ad Enna dove è prevista nei prossimi giorni una visita di Ferrandelli, ma in tutta la Sicilia. Quel che colpisce è la presenza di giovani e meno giovani appartenenti anche ad altre forze politiche che plaudono a “I Coraggiosi”. “Con Fabrizio – dice La Martina - scenderemo in campo con coraggio idee progetti ed entusiasmo lui lo ha già dimostrato a tutti dimettendosi da deputato regionale è credibile.Bisogna ricostruire un partito siciliano in grado di dare speranza ai siciliani,è una sfida: rimettere in piedi una Sicilia in ginocchio con quanti tengono ancora la schiena dritta e la testa alta”. Per Emanuela Guarasci “per cambiare la Sicilia serve un partito grande e credibile che sappia coinvolgere e convincere, e per fare cio' dobbiamo mettere fine alla stagione dei commissariamenti dando a tuti gli iscritti la possibilità di stare dentro un partito legittimato da un congresso”. Infine Paolo Fazzi: “a Marzo inizieremo i corsi di formazione politica organizzati dai coraggiosi e sarà proprio Enna ad ospitare la prima giornata. Sarà una grande opportunità di formazione in occasione della quale saranno presenti oltre a formatori di illustre fama tutti i “Coraggiosi” della Sicilia e ovviamente Fabrizio Ferrandelli” Gli altri tre ddl che “I Coraggiosi” (repetita iuvant) propongono sono quello relativo ad una Regione efficiente ovvero l’applicazione (mai attuata finora) immediata delle leggi dello Stato se l’Ars per inerzia non si esprime entro sei mesi dalla loro entrata in vigore; lo stop a “gettonopoli”, quindi il calcolo dell’indennità degli eletti in relazione alla durata dei lavori d’aula, delle commissioni e alla qualità dell’attività svolta; la lotta alla corruzione con l’approvazione del Codice Etico per gli eletti a cariche pubbliche, per gli amministratori e i dipendenti della Regione Siciliana.

Mario Antonio Pagaria



 

   Iscriviti alla nostra Mailing List

>

StartNews.it
Blog
sede:  Piazza Armerina
email: info@startnews.it