.

23/09/2010 - 08:38:46

             1715

StartNews.it

 

INFORMAZIONE:TORNA ANNOZERO. TG1 IN CALO D’ASCOLTI. BENE MENTANA

Il mondo del giornalismo vive un momento non molto esaltante.



Torna domani sera su Rai2 la trasmissione di Michele Santoro “Annozero”. Rispetto alla passata edizione non vi sono novità. Collaboreranno con il presentatore il vignettista  Vaudo, in procinto di firmare il contratto, e Marco Travaglio che come al solito si occuperà dell’editoriale. La trasmissione, nonostante rappresenti per ascolti ed incassi pubblicitari un punto fermo nel palinsesto di Rai 2 , è stata osteggiata dal direttore Generale Masi che , come già riferito, ha emanato una circolare per tentare di cucire le bocche a conduttore e pubblico. Trasmissione forse poco parziale quella di Annozero, ma indispensabile per bilanciare l’informazione della Rai affidata ad una serie di Tg ormai in maniera sempre più evidente di parte e la cui informazione ha perso valore come testimoniano i cali di ascolto. Ascolti che invece premiano Mentana e il suo Tg sul canale LA7: bello, agile e , soprattutto, senza taroccamenti vari per compiacere questo o quel politico. La bufera imperversa invece sul Tg1 dove Minzolini è riuscito a far sprofondare gli ascolti sia in prima serata che nell’edizione delle 13.30. Gli italiani hanno iniziato a capire come riconoscere le notizie ritoccate da quelle vere , accettano un giornalista di parte come Santoro, ma non un Tg che sotto le vesti dell’imparzialità occulta la verità o, peggio, la piega al volere del potente di turno. Sempre nell’ambito dell’informazione c’è da segnalare la campagna dei giornali di proprietà di Silvio Berlusconi contro il Presidente Fini. Non siamo in grado di valutare se sulla casa di Montecarlo si dica la verità o meno, ma ci sembra che non faccia onore al giornalismo usare due pesi e due misure. Se è vero che in qualche maniera il fondatore di Futuro e Libertà possa avere qualche responsabilità  in merito alla casa del capoluogo monegasco,   è altrettanto vero che un giornale che svolge onestamente il proprio lavoro debba fare giornalismo d’assalto anche nei confronti di chi è sospettato di delitti ben più gravi di un’elusione o di una evasione fiscale. Con un Presidente del Consiglio che gestisce televisioni e giornali resta comunque aperto il problema del conflitto d’interessi. Un problema che il centrosinistra non ha saputo affrontare in passato per mancanza di coraggio e che oggi sembra aver fatto passare in secondo piano.  

 



 

   Iscriviti alla nostra Mailing List

>

StartNews.it
Blog
sede:  Piazza Armerina
email: info@startnews.it