.

20/09/2016 - 07:12:58

             3216

StartNews.it

 

PALIO DEI NORMANNI - ''L'ENNESIMA FARSA CHE MORTIFICA LA MANIFESTAZIONE''

A scriverlo in un comunicato stampa sono per il quartiere Casalotto Aldo Arena e Daniela Tornetta. Non vogliamo partecipare a questo scempio


Palio dei Normanni - ''L'ennesima farsa che mortifica la manifestazione'' [comunicato stampa]

Siamo al capolinea.
A suon di pasticcini e spumante, si è consumata nei giorni scorsi l’ennesima farsa che mortifica la manifestazione del Palio dei Normanni. L’evento che - come tutti i piazzesi sanno- ha rischiato seriamente di non andare in scena per evidenti incapacità organizzative dell’A.C. , è oggetto di una frenetica attività. Il sindaco, il suo vice,  presidenti di comitati di quartiere, commissari (di cosa?!), tutti insieme appassionatamente a parlare di Palio.

Non ci sarebbe niente di male, ma la domanda sorge spontanea: dove sono stati questi signori nei tre anni precedenti?
Quando più volte il comitato del quartiere Casalotto ha lanciato l’allarme sulla necessità di programmare per tempo la manifestazione, perché non si è agito di conseguenza anziché metterla addirittura a rischio? 
Adesso si  parla di creazione di gruppi di lavoro, si paventa la costituzione di un ente palio, ma la sensazione è che si siano aperti i giochi per le prossime competizioni elettorali.
Ormai è noto che i comitati di quartiere , Monte e Castellina su tutti, capitanati dai loro presidenti Rausa e Di Seri, siano diventati serbatoi di voti da mettere a disposizione.

Anche il quartiere Canali appoggia tale linea di condotta, e di questo ci rammarichiamo.C’è un’aria pesante, viziata da alcune  macroscopiche irregolarità, ma a tutti sta bene cosi, nessuno si accorge (o per lo meno si finge) di nulla.
Una su tutte, la delegittimazione del Priore del Magistrato dei quartieri, l’unico che secondo statuto ha la rappresentanza legale dell’associazione, costretto a subire un commissariamento inventato e non previsto da alcuna norma.
E’ superfluo evidenziare che di tali commissari, per la cronaca i sig.ri Gianluca Speranza e Stefano Di Dio, quest’ultimo non potrebbe nemmeno partecipare alle adunanze del M.d.Q. poiché espulso dal comitato di quartiere di appartenenza, figuriamoci rappresentarlo.

Ma in nome di chissà quali accordi, si passa sopra tutto e sopra tutti. E non vale richiamarsi al regolamento adottato nel 2012 e modificato nel 2016 dopo numerose sedute con sperpero di danaro pubblico che non prevede nessun gruppo di lavoro.
Vige la legge della Jungla, la legge del più forte. Ci  sentiamo a disagio in questa situazione e prossimamente annunceremo le dimissioni dalla carica di Priore e la fuoriuscita del comitato di quartiere Casalotto dall’associazione, pur assicurando la partecipazione al Palio. Non vogliamo partecipare a questo scempio, se lo gestiscano come vogliono il Palio e si prendano le responsabilità di fronte ai cittadini. Lo facciamo a malincuore, ma non possiamo più sopportare tali ingiustizie perpetrate non solo nei nostri confronti, ma anche nei confronti della città. Del resto ci è stato detto chiaramente: “ci siamo levati un peso”.
Questo è il peso della trasparenza, del rispetto delle regole.E’ bene che i piazzesi lo sappiano!    

Aldo Arena                                                        
Priore del Magistrato dei Quartieri                  
 

Daniele Tornetta
Presidente Comitato Casalotto  



 

   Iscriviti alla nostra Mailing List

>

StartNews.it
Blog
sede:  Piazza Armerina
email: info@startnews.it